Confesercenti Sicilia: vaccini dal barbiere. Al via la sperimentazione a Palermo grazie ad un accordo tra Confesercenti e Struttura Commissariale per l’emergenza Covid

Nunzio Reina: “È stato un successo di adesioni e di certo ripeteremo presto l’iniziativa”

35 prenotati, 16 vaccinati nella sola mattinata e persino un “no vax” che ha deciso di farsi inoculare la prima dose di vaccino. È il bilancio dell’avvio dell’iniziativa proposta da Nunzio Reina, responsabile regionale di Confesercenti Area produzione, e partita oggi a Palermo in accordo e con la struttura commissariale per l’emergenza Covid diretta da Renato Costa.

“Siamo partiti dal mio salone in via sperimentale – dice Reina oggi alla terza dose – È stato un successo di adesioni e di certo ripeteremo presto l’iniziativa. Il bilancio straordinario di questo primo appuntamento mi porta però a lanciare un appello a tutti i barbieri d’Italia: seguite l’esempio, sconfiggiamo insieme questo virus”. All’interno di Confesercenti la raccolta delle adesioni di altri parrucchieri iscritti all’Associazione, è già partita. Elemento essenziale per replicare l’iniziativa: la disponibilità di cabine o spazi separati dal salone da barba, dove poter inoculare il vaccino.

L’iniziativa dell’Area Produzione ha avuto anche la collaborazione di Assofioristi Palermo che ha fornito cadeau ben auguranti: mini stelle di Natale all’interno di un piccolo portavaso a forma di mano chiusa col pollice alzato. “Un modo per augurare ad ognuno e a noi stessi che andrà tutto bene”, dice il presidente di Assofioristi Palermo, Ignazio Ferrante.

  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *